Canone o non canone?

Mamma Rai

 

Tutto quello che una nuova famiglia deve sapere sull’abbonamento a mamma Rai…

 

1) Se non guardo la Rai devo pagare lo stesso?

Lo stato italiano impone una tassa di possesso (R.D.L.21/02/1938 n.246) ad ogni nuovo nucleo famigliare che detiene apparecchi atti o adattabili a ricevere programmi televisivi. Chiunque possieda un computer per esempio, è tenuto a pagare l’imposta perché il Pc rientra tra le apparecchiature adattabili a ricevere tali programmi. Essendo una legge sul possesso e sulla detenzione, dichiarare di “non guardare la televisione” non esenta dal pagamento della tassa.

 

2) Mi hanno detto che se non pago mi arriva il controllo.

Mamma Rai dispone di un centinaio di incaricati che provvedono alla verifica dei nuclei famigliari che non risultano abbonati. Si presentano come “ISPETTORI”, termine che può trarre in inganno perché in realtà si tratta di semplice personale pagato a provvigione. Tali incaricati non hanno alcun potere, non possono eseguire alcun controllo e non sono autorizzati ad introdursi in nessuna abitazione. Ufficialmente svolgono servizio di promozione percependo un compenso ad ogni nuovo abbonamento sottoscritto e pagato.

 

3) Se non pago mi arriva la guardia di finanza?

Per la legge italiana il domicilio è inviolabile. Le forze dell’ordine possono entrare in casa vostra solo se in possesso di un regolare mandato di perquisizione emesso dalla magistratura. Risulta ovvio che nessun magistrato italiano firmerebbe tale mandato per verificare se avete o meno un televisore in casa.

 

4) La Rai continua a mandarmi delle lettere / i suoi ispettori mi hanno intimidito.

Nell’ambito della lotta all’evasione, l’Authority che tutela la privacy ha intimato alla Rai un cambio di metodo. E’ accaduto che qualche incaricato Rai, abusando del titolo di “ISPETTORE”, si sia introdotto indebitamente in casa obbligando la famiglia a subire il controllo. Si rileva pertanto un vero e proprio abuso di potere, con minacce ed intimidazioni oltre alla violazione di domicilio.

Mamma Rai, ad ogni nuovo nucleo famigliare, invia delle lettere. Essendo lettere e non raccomandate, esse hanno lo stesso valore legale delle cartoline che spedite agli amici quando siete in vacanza. In tali missive risulta scontato che la famiglia possieda o detenga apparecchi radiotelevisivi e tra velate minacce, viene richiesto il pagamento del canone. Cosa fare quanto ricevete queste lettere? Cestinatele.

 

Sito Rai: www.abbonamenti.rai.it 

Informazioni utili: Come disdire il canone Rai

Canone o non canone?ultima modifica: 2008-05-04T07:45:00+02:00da bigzuma
Reposta per primo quest’articolo